Mediterranea Calcio a 5 Cagliari ASD
Sede: Hove Haven, via Scarlatti 1 A - 09129 Cagliari

email info@medcalcioa5.it
P.Iva: 03061500926

La cronaca di Med - Jasnagora 4 a 6

October 31, 2017

Seconda sconfitta consecutiva per la Mediterranea Calcio a 5; gli uomini guidati da mister Alessandro Piras sciupano un vantaggio di tre lunghezze e si fanno piegare nel finale di gara da due reti splendide di Mario Contini. La Jasnagora assapora finalmente il primo successo stagionale, dopo cinque gare disputate, e può fare festa grande al triplice fischio per un successo che dà morale per il proseguo del campionato. Tra i locali da segnalare l’assenza tra i pali di Eros Putzulu per squalifica. Non può sedersi in panchina neanche mister Piras, sempre per squalifica, sostituito da Gian Marco Serra. All’evento hanno assistito una cinquantina di spettatori, assiepati nella tribuna dell’impianto sportivo di Via Monte Acuto.

 

Le fasi salienti del match

 

Il primo sussulto arriva dopo centoventi secondi sul cronometro: Mura si accentra da sinistra e lascia partire un destro secco in corsa che trova l’opposizione di Loddo che si salva col corpo. E’ il preludio alla rete del vantaggio che arriva un minuto dopo: Arrais da posizione defilata lascia partire un sinistro chirurgico che si infila a fil di palo dove Loddo questa volta non può arrivare, 1-0. Sul fronte opposto gli ospiti sull’asse Serra-Aretino sfiorano il pari, con quest’ultimo che non trova la via della rete per questione di centimetri. Al 7’ Arrais colpisce il palo col sinistro, per poi ispirare qualche minuto più tardi la rete del 2-0: è il numero dieci in maglia bianca che suggerisce per il defilato Racis che a sua volta mette la sfera a centro area per Deiana che con una zampata trova la rete del doppio vantaggio. La Jasnagora non riesce ad entrare in partita, Contini ha una buona chance su calcio piazzato ma Corrias coi pugni protesi dice di no. Al 21’ gli uomini in maglia bianca aumentano il vantaggio, sugli sviluppi di un corner battuto da Serra arriva il sinistro a mezza altezza di Sanna che lascia immobile il portiere avversario, 3-0. Sembra una gara a senso unico, ma sul finale del primo tempo gli ospiti riescono a trovare due reti in rapida sequenza che riaprono di fatto i giochi. Dapprima è Aretino che con una zampata sotto misura accorcia le distanze, in seconda istanza ad un soffio dal fischio di fine tempo è Serra ad andare a segno, dopo una splendida triangolazione, tutta in velocità proprio con Aretino. Si va così a riposo con il punteggio di 3-2 in favore della Mediterranea Calcio a 5. La ripresa si apre con una clamorosa opportunità da rete sui piedi di Serra che ha sul destro la sfera del pari ma apre troppo il piattone e spedisce a lato. Al 6’ la Jasnagora trova comunque la rete del pari: Serra saluta tutti e se ne va, dialoga col suo omonimo col numero sette, che a sua volta scarica sul secondo palo dove arriva Massidda che è puntuale e preciso nel tap-in vincente, 3-3. La Mediterranea si scuote ed al 10’ si riporta sopra nel punteggio: è Deiana a gonfiare la rete con la complicità di Loddo che in questa circostanza non appare particolarmente reattivo, 4-3. Ma il vantaggio dura poco, sugli sviluppi di una rimessa Falconi pesca a centro area Orrù che approfitta di una dormita difensiva avversaria e tutto solo fa centro da due passi, 4-4. Può succedere di tutto, a meno di dieci minuti dal termine con il risultato in perfetto equilibrio. Arrais ci prova con un diagonale rasoterra ma impatta debolmente. Contini salva sulla linea su di un calcio piazzato dello stesso Arrais, è anche poco fortunata la Mediterranea. Lo scatenato Serra quando accelera semina il panico nella metà campo dei locali, il suo è un autentico show che culmina con un palo clamoroso su Corrias in uscita. Sembrano averne di più i giocatori in maglia blu ed arriva a cinque minuti dal termine la rete del sorpasso: Contini lascia partire un siluro impressionante che si infila sotto l’incrocio, niente da fare per Corrias, 5-4. La Mediterranea gioca con l’uomo in più e viene beffata ancora da Contini che con un tocco sotto da centrocampo francobolla il punteggio sul definitivo 6-4. Il triplice fischio sancisce la fine delle ostilità, vince la Jasnagora.

 

A fine gara raccogliamo le parole di mister Alessandro Piras:

“Sono molto deluso. Abbiamo sciupato un vantaggio di tre reti, non stiamo facendo quello che ci eravamo prefissati. Sarà dura se non cambiamo atteggiamento riuscire a dare continuità ai nostri risultati. Possiamo e dobbiamo fare molto meglio, senza nulla togliere ai nostri avversari a cui vanno i miei complimenti, ma ci abbiamo messo del nostro. Dobbiamo recitare il mea culpa, facciamo troppi errori e giochiamo poco di squadra”.

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

La nostra filosofia

28 Sep 2017

1/6
Please reload

Post recenti

10 May 2018

Please reload

Archivio
Please reload

Cerca per tag
Please reload

Seguici
  • Mediterranea Calcio a 5