La cronaca di Med - Futsal Villanova 8 a 1

November 7, 2017

La Mediterranea Calcio a 5 da un calcio alla crisi e dopo tre sconfitte consecutive ritorna al successo, imponendosi sul Futsal Villanova con il roboante punteggio di 8-1. Il risultato la dice lunga sul tipo di gara a cui abbiamo assistito, anche se il Futsal Villanova ha disputato un discreto primo tempo, per poi però sciogliersi nella ripresa,  dominata dagli uomini di mister Alessandro Piras.

 

Questo successo permette alla Mediterranea di raggiungere quota dieci in classifica, e di agganciare in settima posizione Jasnagora e Futsal Villasor. Il Villanova resta fanalino di coda con un solo punto all’attivo. Fa piacere sottolineare la grande correttezza di entrambe le compagini, che si sono rispettate a vicenda con grande sportività e fair play.

 

Le fasi salienti del match

 

La gara si sblocca dopo quattro minuti con un’iniziativa di Arrais che mette al centro una palla velenosa sulla quale Murru nel tentativo di anticipare Cabras si rende protagonista della più classifica delle autoreti, 1-0. Il Futsal Villanova non ci sta e prova subito a reagire: è proprio Murru a mettersi in luce con due iniziative palla al piede ma in entrambe le circostanze viene murato al momento del tiro. La gara è equilibrata, Olla serve sullo spazio Murru che questa volta può involarsi in campo aperto a tu per tu con Putzulu, ma Lecis con un recupero miracoloso riesce a togliere la sfera dai piedi del giocatore avversario al momento del tiro. I giocatori in maglia bianca sono più cinici: Racis fa da sponda per Mura che lasciato colpevolmente solo sul secondo palo fa centro sotto misura, 2-0. Intorno alla metà del primo tempo Sanna scarica un sinistro di rara violenza che si infila all’angolino basso, Agabio non può arrivarci, 3-0. Murru con una conclusione di rabbia accorcia le distanze, con la sfera che sbatte sul palo per poi terminare sulla schiena di Putzulu che involontariamente la spedisce alle sue spalle, 3-1. L’ultima chance prima del duplice fischio è sui piedi di Deiana che ben imbeccato da un lancio chirurgico di Lecis sciupa tutto angolando troppo la conclusione che si spegne sul fondo.

La ripresa è sin da subito tutta targata Mediterranea, Mura sfiora il goal con un destro secco che fa la barba al palo alla destra di Agabio. Al 7’ Arrais si inventa un assist sontuoso con la suola per Racis che calcia in corsa e spedisce la sfera all’angolino, 4-1. Quattro minuti dopo si iscrive al tabellino dei marcatori anche Deiana che approfitta di una dormita del portiere avversario che non trattiene la sfera, 5-1. Il Villanova usa l’uomo in più, ma viene castigato da Lecis che dal giardino di casa sua si inventa una traiettoria fantastica col destro (che non è il suo piede) per il 6-1. Murru va vicino al goal ma Putzulu con un miracolo di puro istinto gli dice di no. Murru è il giocatore più attivo degli ospiti, e con un sinistro violento colpisce in pieno il palo. Putzulu segna direttamente dalla propria area, castigando gli ospiti che utilizzano l’uomo in più ma non con grande successo, 7-1. L’ultima rete del match porta la firma di Deiana (doppietta per lui), ispirato dal solito Arrais. La gara termina qui, il triplice fischio sancisce la fine delle ostilità, vince la Mediterranea che può gioire a fine gara per il tanto atteso ritrovato successo in campionato.

 

A fine gara abbiamo raccolto le parole del giovanissimo Marco Pireddu, che ha esordito in prima squadra così come Bruno Trudu e Luigi Usai, portiere appena sedicenne: “Direi che è stata una partita ricca di emozioni ed è stato bellissimo esordire e poter ricevere un grande applauso dal pubblico. Sono contentissimo per questa possibilità che ho ricevuto e sono altrettanto felice per i tre punti finalmente ritrovati”.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

La nostra filosofia

28 Sep 2017

1/6
Please reload

Post recenti

10 May 2018

Please reload

Archivio
Please reload

Cerca per tag