Le cento di Bobo


Se le costruzioni si reggono grazie alle fondamenta, i tempi stanno in piedi grazie alle colonne. Il nostro può contare, tra le altre, su Roberta, che ho sempre conosciuto come Bobo.

Alla Med dal 2013, il nostro pivot ha accompagnato praticamente tutta la vicenda della nostra femminile, che, come ogni strada che porta lontano è stata tortuosa e densa di alti e bassi.

Quando vincevamo lei c'era. E così quando si perdeva, e la vedevi la settimana dopo sempre lì davanti, pronta ad avventarsi su ogni pallone che le passava vicino per scagliarlo in rete. Dodici gol il primo anno, lo stesso bottino quello dopo, poi diciotto, venti e, quest'anno, ventiquattro. Sempre meglio, come sempre meglio è diventata questa squadra, che non prova semplicemente a vincere: prova a giocare a calcio a 5.


Partita dopo partita Bobo è arrivata a 100 gare in rossoblu, e 100 volte vorrei dirle grazie. Perché la Med è fatta di persone e dei loro cuori e lei, il suo, lo ha messo in campo ogni singolo istante. Un bellissimo esempio per tutti noi.


Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Non ci sono ancora tag.
Seguici
  • Mediterranea Calcio a 5