La cronaca di Domus - Med 2 a 1

October 25, 2017

La Mediterranea esce sconfitta dal catino sempre rovente di Domus, nonostante una gara per larghi tratti dominata. Una lezione severa, che se sarà utile quanto dolorosa potrà fornire nuova linfa al campionato rossoblù. Va detto, per correttezza, che i padroni di casa non hanno rubato nulla, avendo capitalizzato al meglio una prova sontuosa dell'estremo Roby Fadda e l'imprecisione sotto porta degli ospiti. Due a uno il punteggio finale, dopo una gara maschia ma corretta, nonostante alcune comiche interpretazioni dei direttori di gara.

 

Le fasi salienti dell’incontro

 

I primi due minuti di gioco sono tutti targati Mediterranea con due tentativi a rete di Arrais e Mura che vengono murati al momento del tiro. Sul fronte opposto al primo affondo la rete sembra cosa fatta con Granella che si presenta a tu per tu con Putzulu ma angola troppo la conclusione che si perde sul fondo. Al 6’ è la Med a sfiorare il vantaggio con un destro secco di Arrais che passa sotto le gambe del portiere avversario e si infrange sul palo. Al 10’ Racis sforna un assist sontuoso per Mattana che a sua volta mette al centro per Deiana che impatta di prima a botta sicura ma Fadda con un miracolo di puro istinto dice di no. Il punteggio viene sbloccato al 14’, l’assist è di Deiana per il tap-in vincente di Demurtas che gonfia la rete di prima intenzione. Al 20’ Mattana si libera di un giocatore avversario, si accentra e calcia col destro, Fadda tocca la sfera e si salva con l’aiuto del palo. È il secondo legno colpito dagli uomini di mister Piras. Due minuti dopo è Arrais a calciare a botta sicura dentro l’area piccola ma Fadda è ancora miracoloso e col corpo si oppone con un intervento strepitoso sottolineato dall'applauso del pubblico. La ripresa si apre con il terzo legno colpito dalla Med, con un diagonale di Davide Mura che scheggia il palo alla destra di Fadda. Al 10’ Racis si divora una rete che sembrava già fatta con la porta spalancata e l’estremo difensore fuori causa, non trovando il giusto impatto col pallone. Tante, troppe le occasioni sprecate dalla Mediterranea, e come spesso accade alla lunga si viene puniti. E così gli attacchi dei padroni di casa si fanno meno timorosi e su uno di questi arriva il pari: l’assist è di Piddiu per Di Gilio che ben appostato sul secondo palo fa centro, 1-1. Cambia completamente l’inerzia della gara, con i locali che prendono coraggio ed aumentano i giri, sospinti dai loro sostenitori. Soffrono gli uomini di mister Piras, incapaci di riprendere in mano la gara, che però diventa ancora più spettacolare: ogni azione, da una parte o dall'altra partorisce un'occasione, e in questa riffa di tentativi è il Domus a venir premiato per primo: Piddiu mette fuori causa Putzulu con un diagonale chirurgico. Gli ultimi minuti son di pura confusione e a farne le spese son gli arbitri, che perdono il lume della ragione rovinando una bellissima contesa: mancano pochi istanti quando Eros Putzulu deve affrontare un avversario a tu per tu nella propria area: il portiere è bravo a dissimulare il fallo, ma l'arbitro vede e fischia. Il direttore di gara, però, forse a corto d'ossigeno, prende una clamorosa cantonata, espellendo il numero uno rossoblù.

L'errore accende gli animi, mister Piras viene a sua volta espulso, e l'arbitro compie a questo punto il peggiore dei peccati possibili: aggiunge errore a errore (cosa che non cancella i misfatti ma li raddoppia), concedendo ai locali la punizione dal limite anziché il sacrosanto penalty. Il neo entrato Dessì compie un miracolo, e in pochi secondi capitan Arrais lo capitalizza al meglio, subendo due falli che lo mandano sul dischetto dei dieci metri.

Fadda, per gradire, para ancora, Arrais ribadisce in rete ma l’arbitro ha già fischiato la fine.

Dopo tutto questo circo è ammirevole che le squadre in campo mantengano una sostanziale calma, salutandosi a fine gara e raccogliendo il meritatissimo applauso dei presenti, ivi compresi i patròn delle due squadre (Corrado Melis e Claudia De Agostini, che hanno seguito la gara seduti accanto, come sempre dovrebbe succedere nei palazzetti).

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

La nostra filosofia

28 Sep 2017

1/6
Please reload

Post recenti

10 May 2018

Please reload

Archivio
Please reload

Cerca per tag
Please reload

Seguici
  • Mediterranea Calcio a 5

Mediterranea Calcio a 5 Cagliari ASD
Sede: Hove Haven, via Scarlatti 1 A - 09129 Cagliari

email info@medcalcioa5.it
P.Iva: 03061500926